Prestiti senza busta paga: è possibile reperirli?

Prestiti senza busta paga: è possibile reperirli?

Per chi non ha una busta paga, la ricerca di prestiti nel nostro Paese può diventare una lotta contro i mulini a vento, soprattutto se ci si rivolge al credito tradizionale. Le aziende del settore, infatti, ancora scottate dal gran numero di crediti rimasti inevasi negli anni della crisi, continuano a portare una avanti una politica improntata alla cautela, chiudendo in pratica le porte a chi non abbia la possibilità di appoggiarsi su uno stipendio fisso alla fine del mese per rimborsare la rata prevista dalle condizioni contrattuali.

Chi può farlo, rimedia ad una situazione di questo genere con un garante, ovvero una terza figura chiamata a subentrare con il proprio patrimonio o reddito nel pagamento del dovuto nel malaugurato caso in cui il contraente principale non fosse più in grado di farlo. A chi invece non ha un familiare o un conoscente che intenda farlo, non resta che mettersi alla ricerca di soluzioni alternative. Tra le quali negli ultimi anni si è andato sempre più affermando il credito online, ovvero quello praticato dalle finanziarie che sfruttano la potenza di Internet per proporre soluzioni non solo più rapide rispetto a quelle offerte dal credito tradizionale, ma anche più convenienti. Anche in questo caso, però, alla richiesta di un prestito occorre accludere una pezza d’appoggio come quella rappresentata dalla busta paga. La domanda che si pongono quindi i tanti italiani che non hanno un lavoro o non ne hanno uno stabile, è la seguente: è realmente possibile reperire prestiti senza busta paga?

L’importanza dell’informazione

La risposta ad una domanda simile è sicuramente positiva. Non esistono solo i prestiti con garante come possibile soluzione al problema, ma anche i cosiddetti prestiti cambializzati, ovvero quelli che vengono impostati non su una rata da riscuotere mese dopo mese, bensì sulla presenza di un titolo esecutivo. In pratica non pagando la cambiale il contraente sarà costretto ad alienare a favore dell’ente erogante il bene posto a garanzia. Considerate le particolari problematiche si pongono per questo tipo di finanziamenti, consigliamo comunque di consultare guidaprestitisenzabustapaga.it, che affronta la materia in maniera organica e chiara.

 

admin

Lascia un commento